Sei Come Sei. Una personale opinione

Qualche settimana fa movimenti studenteschi di estrema destra si radunavano in protesta davanti al liceo classico Giulio Cesare di Roma e gruppi di genitori avanzavano accuse (anche legali) nei confronti della scuola stessa, della preside e di alcuni docenti. Il motivo? Il libro di Melania Mazzucco “Sei Come Sei” (Einaudi) assegnato come compito da leggere agli studenti di un V ginnasio.

Continua a leggere

Fare coming out non è giusto

Vivendo al di qua della Manica non ho modo di seguire le avventure di Maria e delle sue missive ma l’eco di quello che è successo su Canale 5 nella puntata di C’è Posta per Te del 15 febbraio sta ormai risuonando su tutto il World Wide Web (quello italiano almeno) e non ha tardato ad arrivare anche a Londra. Continua a leggere

Lunch, dinner or tea: the English tradition par excellence

Versione italiana qui

In Italy it’s easy: we eat breakfast in the morning, we have lunch at about 1pm and dinner in the evening at 8pm. The young students will eat a nibble in school at mid-morning (that was so back in my days) and a snack later during the day. No matter of the age, the main meals will be three, with small snacks in between (healthy ones or not, but that’s another story).

What happens here across the Channel? Quite frequently in the last few years that I lived close to one of the indigenous people, I got asked late in the evening “What did you have for tea?Continua a leggere

Pranzo, cena o tè: la tradizione inglese per eccellenza

English version here

In Italia è facile: facciamo colazione la mattina, pranziamo verso l’una, ceniamo la sera per le otto. Chi va ancora a scuola farà uno spuntino a metà mattinata (la ricreazione, come si chiamava ai miei tempi) e i più piccolini una merenda a metà pomeriggio. Al di là dell’età, i pasti principali saranno tre intervallati da qualche spuntino, più o meno salutare, ma quella è un’altra storia.

Cosa succede al di qua della Manica? Mi è capitato spesso negli ultimi anni a stretto contatto con uno degli indigeni dell’isola che mi venisse chiesto, alle nove di sera, “Cosa hai mangiato per tè?Continua a leggere

Flat-hunting in London

We discussed already the different phases that, usually, an Italian expat goes through over a year when crossing The Channel. We also saw the daily challenges that come with being single in the British Capital and some of the local traditions which initially might appear odd to us, but that we will eventually try to export in our Country (not the local way of washing up! Not that one!)

It’s time we have some serious talking about something more practical and useful, like flat-hunting in London. Continua a leggere

Cercare casa a Londra

Abbiamo parlato delle diverse fasi che, in genere, un italiano vive in un anno quando si attraversa la Manica. Abbiamo anche parlato delle sfide quotidiane dell’essere single nella capitale inglese e di alcune delle tradizioni che a noi possono sembrare strambe inizialmente ma che poi cercheremo di esportare nel nostro paese (non il lavaggio piatti! Quello no!) Continua a leggere